Meglio avviare la tua attività con Franchising o Network Marketing?

Business Plan

Il mondo che ti circonda sta cambiando molto velocemente.

Facebook fino a pochi anni fa non esisteva.
BlackBerry, leader nel mercato fino a pochi anni fa, sta lentamente scomparendo.

Questo significa che la nostra società sta cambiando. Il mondo del lavoro sta cambiando.

Se fino a pochi anni fa il lavoro fisso ti dava certezze e stabilità, oggi il dipendente rischia quanto e più dell’azienda che gli da lavoro.

Trovarsi da un giorno all’altro senza lavoro può essere una tragedia, se non hai preparato un piano alternativo.

Anche la ricerca di un altro posto da dipendente diventa complesso in una situazione come questa.

Cosa fare allora?

Una delle possibilità che hai è quella di metterti in proprio.

Certo per fare un’attività imprenditoriale servono competenze, ma ci sono alcune soluzioni che ti consentono di poter ricevere formazione mentre sei già operativo.

Network Marketing e Franchising ti offrono infatti due modi diversi per metterti in proprio ed avviare una piccola impresa.

Sia le aziende di Network Marketing che quelle di Franchising offrono l’opportunità di lavorare con aziende famose ed un modello di business consolidato e testato.





Quando scegli il tipo di attività sulla quale investire, devi cercare più società per analizzarle, capire cosa propongono e come funzionano.

Considera anche i costi iniziali e ricorrenti e, soprattutto, la tua personalità al momento di scegliere quale direzione prendere.

Se volete avere successo, dovete abituarvi a sentire frequentemente la parola “NO” e ad ignorarla.
Donald Trump

Cos’è il Franchising?

Quando sottoscrivi un contratto di franchising accedi alle conoscenze e le procedure operative che la società di franchising ti rende disponibili: un marchio consolidato, un modello di business, prodotti, pubblicità fino addirittura all’assistenza per il design e l’arredo del punto vendita. Oltre a questo la società di franchising ti offre supporto e formazione.

Alla sottoscrizione del contratto si deve sostenere un costo fisso iniziale, variabile a seconda della società, ma che normalmente è quantificabile in decine di migliaia di euro. Le società di franchising, inoltre, ti richiedono il pagamento di canoni mensili o, in alternativa, di commissioni sul fatturato.

Esistono tantissime opportunità di franchising in diversi settori tra cui, ad esempio, abbigliamento, fast food, viaggi, informatica, servizi di pulizia a domicilio, etc.

Vantaggi e svantaggi del Franchising

I contratti di Franchising hanno mediamente alti costi di avviamento, anche se l’importo esatto varia da società a società e può variare tra le poche migliaia di euro, fino ad arrivare a parecchie decine di migliaia.

Oltre al costo fisso iniziale, dovrai sostenere normalmente anche il pagamento di commissioni periodiche o come canone mensile o come percentuale sulle vendite.

Se firmi un contratto di Franchising devi rispettare le pratiche, i modelli e gli standard di business della società: questo semplifica l’avviamento dell’attività che è già inquadrata in un

modello di riferimento collaudato e funzionante.

Poter promuovere un marchio affermato e sfruttare le attività di marketing dell’azienda significa anche che possono arrivarti in maniera naturale i clienti “fan” della società e quelli che hanno familiarità con il marchio (pensa ad esempio a franchising come McDonald’s o Intimissimi).

L’attività di branding e marketing viene realizzata a monte dalla società e tu ha quindi la possibilità di gestire un business di successo fin dall’inizio, piuttosto che dover costruire tutto da come nel caso in cui aprissi una tua attività (ad es. bar, pizzeria o negozio).

In molti casi l’attività di franchising equivale a comprarsi un lavoro: per farla rendere e gestirla è necessaria la tua presenza (in alcuni casi, come McDonald’s, addirittura è obbligatoria per contratto).

Il franchising (o affiliazione commerciale) è regolamentato dalla Legge 6 maggio 2004, n. 129.

Cos’è il Network Marketing?

Il Network Marketing (noto anche come Multilevel Marketing o MLM) prevede due principali attività di vendita:

  • la vendita diretta dei prodotti o servizi, dalle quali ottieni un ricavo
  • la vendita dell’opportunità, mediante la quali costruisci la tua rete di vendita, dalla quale ricaverai delle provvigioni.

In questo tipo di attività, quindi, generi reddito sia dalla vendita di prodotti o servizi venduti da te, che da quelli venduti dalle persone che hai sponsorizzato.

Le società di Network Marketing più serie offrono corsi di formazione sempre più specialistici, man mano che ottieni risultati.

E’ normale nel Network Marketing che venga elargiti premi in denaro o vacanze premio al raggiungimento di certi risultati.

Il Network Marketing è un sistema esclusivamente meritocratico: chi ottiene risultati viene premiato sia con compensi adeguati che con premi extra da parte dell’azienda. Chi non ottiene risultati rimane a bocca asciutta.

Vantaggi e svantaggi del Network Marketing

Il Network Marketing ha dei costi di entrata mediamente molto bassi ed alla portata di tutti, questo ha fatto sì che per anni venisse proposto e visto come un’attività da fare a tempo perso per arrotondare il proprio stipendio.

In realtà l’attività di Network Marketing impostata e gestita in maniera imprenditoriale offre la possibilità, con un investimento esiguo, di creare e formare una propria rete di vendita, generando delle rendite passive crescenti nel tempo.

Oltre al vantaggio dei bassi costi di entrata, l’altro grande vantaggio del Network Marketing è quello di avere una tassazione agevolata: infatti tutti i redditi generati dall’attività di Network Marketing vengono tassati a forfait e non fanno cumulo con eventuali altri redditi esistenti.

Ultimo vantaggio del Network Marketing è che può essere avviato part-time, mentre ancora lavori. In questo modo puoi iniziare a generare delle entrate e valutare questa opportunità senza dover abbandonare da subito il tuo attuale lavoro.

Il Network Marketing è accostato a volte a truffe come gli schemi di Ponzi o Catene di Sant’Antonio, ma il Network Marketing è un’attività del tutto legale in quanto si basa principalmente sulla vendita di prodotti e non solo nello sponsorizzare altre persone.

E’ importante quindi che tu non generalizzi catalogando tutti i Network come “truffa”, ma che analizzi attentamente la società che ti viene proposta ed il suo modo di lavorare: se è vero che da un lato esistono società di Network storiche ed affidabili come, ad esempio, Amway ed Herbalife, dall’altra esistono tante opportunità che effettivamente sono poco credibili ed al limite dell’illegalità.

L’attività di network marketing o vendita diretta è regolamentata in Italia dalla legge n° 173 del 17/08/2005.

Tiriamo le somme

Se hai deciso di avviare un’attività in proprio hai diverse scelte davanti a te.

Se non hai ancora le risorse e le competenze necessarie a gestire un’attività da solo (vendita e marketing, capitale e finanza, conoscenza tecnica del settore), le due alternative che hai di fronte sono il Franchising ed il Network Marketing.

Il Franchising ti consente di essere guidato ed utilizzare un modello collaudato, a fronte di costi più elevati (canoni, affitti, etc.) ed il rischio di non trovare in molti casi il supporto atteso.

Il Network Marketing ti consente di metterti alla prova ed acquisire le competenze nel tempo, con un basso rischio ed investimenti limitati e che comunque sarai tu a stabilire.

Con un investimento limitato ed il supporto di un sistema professionale, puoi avviare con il Network una seconda attività, coprendo i rischi di perdere il lavoro e crescendo professionalità.





About The Author

Enrico

Networker e consulente. Da poco ho superato gli "anta", ma non li sento. Sono un grande appassionato di Internet Marketing, tecnologia, calcio ed animali.

Lascia un commento